Clinica della modernità e

trattamento della domanda

    Allo psicoterapeuta occorre oggi una strumentazione adeguata alla attualità della clinica e alle forme ambigue della domanda che gli viene oggi indirizzata, nello studio privato o nell’istituzione.
    Come è possibile trattare opportunamente il disagio della persona e del suo contesto, per dar luogo a una decisione di cura come affrontare la patologia specialmente in situazioni limite come quelle che si presentano oggi all'operatore (dipendenza da sostanza, devianze adolescenziali, anoressia e bulimia, ecc.) in cui è proprio l’assenza di domanda che fa patologia?


 

Attualità della psicoanalisi:

la clinica dei legami sociali


    L’orientamento dell’ICLeS - seguendo l’insegnamento di Lacan e di Freud - dà particolare risalto alla adeguatezza della psicoanalisi a trattare con realismo le attuali patologie in quanto sono prima di tutto patologie dei legami: specialmente nell’attuale contesto psicosociale, ogni soggetto è preso in una multiformità di discorsi e di contesti relazionali la cui varietà/ripetitività aliena, disorienta e a volte isola, segregando il soggetto dalla competenza del suo desiderio.
 

Tecnica del trattamento e

clinica del preliminare

    La tecnica di ascolto e di intervento cui la nostra scuola intende formare si fonda su una direzione della cura che mette a fuoco particolarmente l’articolazione della domanda, come forma di legame fondamentale del soggetto con le sue partnership isolando quindi un tempo preliminare del trattamento, con cui sostenere la trasformazione del disagio in sintomo e quindi in percorso di cura.